Informazioni sui contatti e sull'applicazione WhatsApp Business

Il GDPR e i contatti nella tua rubrica
Quando usi l'applicazione WhatsApp Business, sei il Titolare del trattamento di tutti i contatti presenti nella rubrica del tuo dispositivo. Quale Titolare del trattamento, per poter elaborare i dati dei contatti, devi avere una motivazione legittima che sia riconducibile a: necessità contrattuale, interesse legittimo, consenso, o un altro motivo legittimo compreso tra quelli descritti nell'Articolo 6 del GDPR.
Quando consenti a WhatsApp di accedere a questi contatti, WhatsApp diventa il Responsabile del trattamento dei dati. Stabiliamo in breve tempo se puoi inviare messaggi a questi contatti usando WhatsApp e consegniamo i tuoi messaggi ai destinatari desiderati. Per maggiori informazioni, consulta i Termini per il trattamento dei dati di WhatsApp Business a cui viene fatto riferimento e inclusi nei nostri Termini di servizio di WhatsApp Business.
Gestisci e controlla l'accesso alla rubrica del tuo dispositivo
Hai a disposizione diversi modi per controllare quali contatti fornisci a WhatsApp. Ad esempio, puoi aggiungere alla tua rubrica solo i contatti per i quali disponi di una base giuridica adeguata. Uno dei vantaggi di questo tipo di approccio è che incoraggia sia te che i tuoi dipendenti ad adottare buone prassi per difendere la riservatezza dei dati. Tenere separati i contatti e i dispositivi aziendali da quelli personali aiuta a evitare che i dati dei clienti o i dispositivi aziendali siano erroneamente usati per uso personale (e il contrario).
Se vuoi conservare i contatti aziendali e quelli personali nello stesso dispositivo, puoi suddividere la rubrica usando degli strumenti che ti consentono di avere rubriche separate.
Ti è stato di aiuto?
No